Villaggio Globale

Villaggio Globale, mediante un sistema di articoli connessi fra loro e scritti da scienziati, docenti universitari o da divulgatori specializzati, affronta su argomenti monotematici i problemi che preoccupano l’attuale società e stanno mettendo in pericolo la vivibilità delle generazioni future.

Energia

Fusione nucleare, la prima bobina superconduttrice è italiana

Successo della collaborazione ricerca pubblica e industria hi-tech. Questo risultato, frutto della collaborazione tra il settore della ricerca pubblica e l'industria hi-tech nazionale, rappresenta un ulteriore passo in avanti per il completamento del Tokamak JT-60SA, che entrerà in funzione a Naka in Giappone per la seconda metà del 2019

[...]

Letto 3692
0
Commenti
Leggi tutto

Rinnovabili, il Sud indica la strada

Puntando sulle rinnovabili il Sud potrebbe contemporaneamente creare occupazione e indotto per l'economia, tagliare l'inquinamento del proprio territorio e consolidare il suo ruolo di esportatore di elettricità pulita. L'impatto economico e occupazionale per l'Italia dello sviluppo delle fonti rinnovabili per l'anno 2013 valuta ricadute economiche complessive pari a oltre 6 miliardi di euro. Gli occupati totali nel settore per l'anno 2013 ammontano a oltre 63mila

- Il petrolio non fa miracoli, incontri in tre città

[...]

Letto 1880
0
Commenti
Leggi tutto

L'ingegno italiano nel solare

Il Museo, emanazione della Fondazione Luigi Micheletti di Brescia, ha raccolto, donati da privati ed esposti ai partecipanti, reperti di grande interesse e una documentazione bibliografica unica in Italia. Di tutte le conoscenze tecnico-scientifiche degli ultimi 150 anni nel campo dell'utilizzazione dell'energia solare solo una piccola parte viene oggi utilizzata per soddisfare i bisogni energetici in forma rinnovabile e pulita

[...]

Letto 3988
0
Commenti
Leggi tutto

Scienziati di Bologna contestano la strategia energetica del governo

Le attività di estrazione di quantità, peraltro marginali, di petrolio e gas in tutto il territorio nazionale, comprese aree densamente popolate, tutta la costa del mare Adriatico e zone di inestimabile importanza storica, culturale ed artistica come quelle di Venezia e Ravenna. Tutto ciò in contrasto con le affermazioni di voler ridurre le emissioni di gas serra e, cosa ancor più grave, senza considerare che le attività di trivellazione ed estrazione ostacolano e, in caso [...]

Letto 3861
0
Commenti
Leggi tutto

Boom del mercato dell'efficienza energetica

Il settore dell'efficienza energetica è in costante crescita e che solo nel 2012 ha messo in moto un volume di investimenti che a livello mondiale si aggira intorno a 310 miliardi di dollari

[...]

Letto 3639
0
Commenti
Leggi tutto

Greenpeace occupa una piattaforma nel mare di Sicilia

Secondo le valutazioni del ministero dello Sviluppo economico ci sarebbero nei nostri fondali marini circa 10 milioni di tonnellate di petrolio di riserve certe. Ai consumi attuali, coprirebbero il fabbisogno nazionale per appena 8 settimane. Già oggi le aree marine interessate dalle attività di ricerca di petrolio si estendono per circa 30mila chilometri quadri. Sul bacino del Mediterraneo si concentra più del 25 per cento di tutto il traffico petrolifero marittimo mondiale, già responsabile di [...]

Letto 3788
0
Commenti
Leggi tutto

Lego «divorzia» da Shell

Questa decisione arriva in seguito alla campagna di mobilitazione condotta da Greenpeace, attraverso la quale più di un milione di persone hanno chiesto a Lego di non promuovere più il marchio Shell sui propri prodotti, a causa dei suoi propositi di trivellare l'immacolato territorio Artico alla ricerca del petrolio

[...]

Letto 3691
0
Commenti
Leggi tutto

Trivelle in Adriatico – Più danni che benefici

Le analisi esplorative utilizzate dalla multinazionale del petrolio per cercare eventuali giacimenti petroliferi sono estremamente impattanti sull'ambiente. Ci sono inchieste e studi che denunciano come l'utilizzo della tecnica «Air-gun» risulti dannosa per molte specie marine. Le esperienze negative di altre regioni

[...]

Letto 5727
0
Commenti
Leggi tutto

Stop alle trivellazioni, stop ai fossili

«Per estrarre poche gocce di petrolio, l'equivalente di pochi mesi di consumi, si rischia di compromettere in modo irreversibile l'ambiente, mettendo in ginocchio settori fondamentali per l'economia locale, come turismo e pesca sostenibile». «Le parole pronunciate da Renzi nei giorni scorsi dimostrano poco rispetto nei confronti di chi paga le conseguenze dell'uso di fonti fossili e altrettanta poca lungimiranza»

[...]

Letto 4776
0
Commenti
Leggi tutto

Quel decreto è una vergogna

La Regione si è accordata con i petrolieri. Rischio frana, rischio di incidente ai gasdotti, rischio di incidente rilevante durante la perforazione o per incendio della piattaforma: sono alcuni dei punti senza risposta del decreto del ministero dell'Ambiente che chiude il processo di Valutazione di impatto ambientale (decreto Via n 149/14) del progetto «Off-shore Ibleo» di Eni, che prevede otto pozzi, una piattaforma e vari gasdotti al largo della costa tra Gela e Licata

>>

Letto 6969
0
Commenti
Leggi tutto