Villaggio Globale

Villaggio Globale, mediante un sistema di articoli connessi fra loro e scritti da scienziati, docenti universitari o da divulgatori specializzati, affronta su argomenti monotematici i problemi che preoccupano l’attuale società e stanno mettendo in pericolo la vivibilità delle generazioni future.

La qualità svenduta

La qualità svenduta (Tema: "Nuovi Creatori")

Anno XVI - N. 64 - Dicembre 2013 – ISSN 2039-7208

← La vita prezzata

La trasformazione delle materie prime

Le merci e il costo della qualità

Si può caratterizzare la qualità di una merce o di un servizio, sulla base della quantità di materia che richiede nel suo processo di produzione e di uso, nel suo «ciclo vitale». Si potrà così dire che è tanto più utile, o apprezzabile, o ecologicamente «virtuoso», un processo che consente di ottenere la stessa merce e lo stesso servizio con un minore consumo di materia prime, o con un minore consumo di energia, o con un minore inquinamento ambientale

Le seguenti considerazioni si riferiscono al concetto di «qualità» sia delle merci sia dei servizi (mobilità, salute, comunicazione, igiene, eccetera) perché anche questi, pur apparentemente immateriali, richiedono beni materiali, merci, dai metalli ai carburanti, agli impianti telefonici e televisivi, alle apparecchiature per radiografie, e così via.

Le attività economiche e umane «funzionano», come i fenomeni del mondo vivente non-umano, della biosfera, grazie ad un flusso di materia e di energia: la materia è rappresentata da «cose» ottenute dalla biosfera (dall'aria, dalle acque, dal suolo, dal mondo vivente vegetale e animale) per lo più gratis, e da molte altre cose provenienti dalla (...)

Giorgio Nebbia, Professore emerito di Merceologia, Università di Bari

Anteprima dell'articolo

Solo gli utenti registrati possono visualizzare questo articolo.

Se non sei ancora registrato, cosa aspetti? Registrati!

Tags: