Villaggio Globale

Villaggio Globale, mediante un sistema di articoli connessi fra loro e scritti da scienziati, docenti universitari o da divulgatori specializzati, affronta su argomenti monotematici i problemi che preoccupano l’attuale società e stanno mettendo in pericolo la vivibilità delle generazioni future.

Territorio

Il Monte Epomeo forse causa dei terremoti di Ischia

Il lento ma continuo abbassamento del Monte Epomeo potrebbe essere la causa dei maggiori sismi che in passato hanno colpito l'isola, compreso quello del 21 agosto 2017. A dare questa interpretazione uno studio condotto da Ingv e Cnr, in collaborazione con Dpc

[...]

Letto 2536
0
Commenti
Leggi tutto

Rischio amianto in Italia: da minerale pregiato a minaccia per la salute e per l'ambiente

Altro elemento di grande pericolosità è dato dall'uso massivo di minerali di amianto largamente utilizzati dagli anni 30 sino agli anni 90 del secolo scorso in Italia per la realizzazione di manufatti che furono messi definitivamente al bando in Italia (Legge 257/92) quando fu dimostrata la correlazione tra alcune malattie tumorali e l'amianto... Il convegno organizzato a Bari

[...]

Letto 3103
0
Commenti
Leggi tutto

Amianto, tappe e costi per la bonifica

La procedura di bonifica dall'amianto parte dopo 30 giorni dalla comunicazione all'Asl e può avvenire in 3 diverse modalità: incapsulamento, confinamento e rimozione. Quest'anno la Legge di Bilancio 2018 ha introdotto i nuovi incentivi per la casa e di conseguenza sono previste detrazioni anche per la rimozione dell'amianto

[...]

Letto 2760
0
Commenti
Leggi tutto

Il progetto Retrace-3D per studiare i terremoti

Il progetto è impostato su una collaborazione, non onerosa, tra il Dipartimento della Protezione civile e i suoi principali Centri di competenza in materia di geologia dei terremoti, e cioè l'Istituto nazionale di geofisica e vulcanologia (Ingv), il Consiglio nazionale delle ricerche (Cnr), che partecipa con l'Istituto di geologia ambientale e geoingegneria (Cnr-Igag) e con l'Istituto per il rilevamento elettromagnetico dell'ambiente (Cnr-Irea), e l'Istituto superiore per la protezione e la ricerca ambientale (Ispra). La collaborazione [...]

Letto 3052
0
Commenti
Leggi tutto

Individuata la sorgente magmatica dell'Etna

Simulazioni al computer dei percorsi di risalita del magma dal mantello terrestre suggeriscono la posizione della sorgente che alimenta le eruzioni dell'Etna e che, in passato, ha generato i vulcani dei Monti Iblei, oggi estinti. Abstract

[...]

Letto 3313
0
Commenti
Leggi tutto

Parte il «Vuoto a rendere» ma nessuno ne parla...

Durerà un anno la sperimentazione che inizia il 7 febbraio. Rosalba Giugni: «Assurdo che a meno di dieci giorni dall?inizio della sperimentazione, l?iniziativa non sia stata per nulla comunicata, pubblicizzata, portata a conoscenza in maniera capillare e diffusa agli esercenti e ai cittadini interessati»

[...]

Letto 3551
0
Commenti
Leggi tutto

Crollano le falesie non l’indifferenza della regione Puglia

Una linea di costa pugliese che rappresenta uno spettacolare scrigno di biodiversità, geodiversità e patrimonio paesaggistico, archeologico, culturale e ambientale dove interagiscono la terra ferma, il mare aperto e la presenza dell'uomo e che pertanto risulta oggetto di continue modifiche strutturali che, se non monitorate, possono sviluppare conseguenze devastanti

[...]

Letto 4118
0
Commenti
Leggi tutto

Puglia, salvaguardare le acque sotterranee dai nuovi inquinanti

Attenzione sulla bonifica dei siti inquinati, la cui promozione deve avvenire con azioni di sensibilizzazione e questo al fine di contrastare il decadimento della qualità delle acque sotterranee strettamente connesso, rappresenta un elemento di studio peculiare per la Commissione. Inoltre, impone approfondimenti anche la presenza di nuove molecole inquinanti, vedi le Sostanze perfluoro alchiliche (Pfas), che cominciano a presentarsi nelle acque sotterranee

[...]

Letto 5004
0
Commenti
Leggi tutto

C'è una sorgente magmatica nell'area Sannio-Matese

Intrusioni attive di magma sotto l'Appennino meridionale possono dar luogo a terremoti di magnitudo significativa e più profondi rispetto alla sismicità tipica di quell'area. «È da escludere che il magma che ha attraversato la crosta nella zona del Matese possa arrivare in superficie formando un vulcano - dice Giovanni Chiodini, geochimico dell'Ingv -. Tuttavia, se l'attuale processo di accumulo di magma nella crosta dovesse continuare non è da escludere che, alla scala dei tempi geologici (ossia [...]

Letto 4527
0
Commenti
Leggi tutto

Grazie ai satelliti meno vittime nelle emergenze

Un caso recente: «Merito certamente anche delle tecnologie a cominciare da quelle satellitari per la navigazione, che hanno sveltito notevolmente i tempi d'intervento, considerando le molte problematiche per raggiungere zone così isolate come Rigopiano»

[...]

Letto 6290
0
Commenti
Leggi tutto