Villaggio Globale

Villaggio Globale, mediante un sistema di articoli connessi fra loro e scritti da scienziati, docenti universitari o da divulgatori specializzati, affronta su argomenti monotematici i problemi che preoccupano l’attuale società e stanno mettendo in pericolo la vivibilità delle generazioni future.

Territorio

Ecco perché quello stadio non sarà sicuro

«Il dissesto idrogeologico è un problema tipicamente italiano, perché solo in Italia la pianificazione del territorio è fatta in modo superficiale, con norme confuse e burocratiche, ed è condizionata da interessi economici-speculativi, piuttosto che da rigorosi criteri scientifici e analisi di rischio». Occorre un piano straordinario di investimenti di 2,5 miliardi l'anno per almeno 20 anni per ridurre il rischio a livelli socialmente tollerabili, come propone Italiasicura e come era stato proposto (invano) dalla Commissione [...]

Letto 5895
0
Commenti
Leggi tutto

Il primo Video Contest geologico

Un concorso che si rivolge a studenti, dottorandi, ricercatori, professionisti e appassionati di Geologia di qualunque età, i quali potranno partecipare singolarmente o in gruppo presentando un solo video

[...]

Letto 4648
0
Commenti
Leggi tutto

Le «Voci del Pollino»

L'iniziativa è portatrice di «valori di pace, di giustizia, di libertà, di solidarietà e di bene comune; i principi di gratuità e di volontariato dell'azione di animazione sociale e culturale; l'impegno a costruire una visione e un ruolo del territorio e della comunità dell'area meridionale della Basilicata». La presentazione di Annibale Formica

[...]

Letto 4974
0
Commenti
Leggi tutto

Essen da città del carbone a città verde

Durante il suo anno come Capitale verde europea 2017, Essen prevede di avviare oltre 300 progetti ed eventi in grado di migliorare ulteriormente la qualità della vita della città e mettere la sostenibilità al centro dei suoi programmi di sviluppo

[...]

Letto 5186
0
Commenti
Leggi tutto

Mai più acque reflue a Torre Guaceto

Presentato il progetto che riutilizzerà le acque depurate anche per l'agricoltura. Finanziato con una prima tranche di 20,6 milioni di euro riguarderà anche i siti di San Pancrazio Salentino (Br), Acquaviva (Ba), Cassano (Ba), Fasano (Br), Sammichele (Ba), Gioia (Ba), Barletta (Bt), Castellaneta (Ta), Castellana (Ba)

[...]

Letto 6764
0
Commenti
Leggi tutto

Studiare di più i vulcani che «dormono»

Comprendere i processi che avvengono all'interno dei vulcani quiescenti che presentano evidenze di «risveglio», come i Campi Flegrei, al fine di intensificare ulteriormente le attività di sorveglianza e di ricerca scientifica nel settore. È quanto si prefigge lo studio di un team di ricercatori italiani e francesi, coordinato dall'Ingv. I risultati della ricerca sono stati pubblicati su «Nature Communications»

[...]

Letto 4520
0
Commenti
Leggi tutto

L'Alta Murgia da «esplorare» con web-Gis

È attivo il nuovo servizio del Parco nazionale. Fruibile anche su smatphone e tablet, adotta un'interfaccia estremamente semplice con strati informativi completi. È possibile attivare numerose funzionalità per ottenere, tra l'altro, informazioni di misure in mappa, stampare in formato .pdf, accedere alle informazioni attributo degli strati informativi, leggere le coordinate geografiche

[...]

Letto 4275
0
Commenti
Leggi tutto

Dinamica fluviale in ambito urbano, 50 anni dall'alluvione di Firenze

L'iniziativa, articolata in tre parti: la prima di carattere generale «Corsi d'acqua, urbanistica e quadro normativo in Italia» sul tema dei corsi d'acqua, di come è cambiato il quadro normativo, della Pianificazione territoriale e i Contratti di Fiume, la seconda consistente in una tavola rotonda dal titolo «La città fragile. Difendersi dalle acque» e la terza parte, di carattere tecnico-scientifica, «La città e il Fiume» dedicata ad alcuni casi di studio in Italia

[...]

Letto 5101
0
Commenti
Leggi tutto

A proposito di sismicità indotta

Alcuni lettori, a latere della nostra intervista sui terremoti indotti, ci hanno sollecitato approfondimenti a proposito del caso della geotermia stimolata e se il sisma sul monte Amiata fosse stato causato dall'attività di sfruttamento geotermico dell'Enel. Per quanto ci riguarda, non abbiamo veramente nessun motivo per controbattere alle testimonianze di sismicità debole nell'area dell'Amiata

[...]

Letto 5029
0
Commenti
Leggi tutto